Addio Grand Soleil

19 novembre 2010 - autore

Grand Soleil 43 L’Italia dice addio ad un altro dei suoi cantieri storici, che nel corso degli anni ha fatto nascere alcune tra le più belle barche a vela per il diporto.

I cantieri Del Pardo, infatti, hanno annunciato di aver venduto a Bavaria Yachts.

La decisione si è rivelata necessaria, visti i problemi finanziari in cui era incorso il cantiere negli ultimi anni.

Insieme al noto marchio Grand Soleil, passerà a Bavaria anche il marchio Dufour, già di proprietà della Del Pardo.

Beh che dire? Un briciolo di tristezza è inevitabile, no? E pensare che solo l’anno scorso Bavaria era anch’essa sull’orlo del fallimento ed è stata salvata in extremis da un intervento finanziario molto importante da parte degli investitori.

Bavaria Yachts ha comunicato che continuerà a produrre barche con marchio Grand Soleil e che l’acquisizione servirà a creare nuove sinergie e quindi importanti economie di scala.

Sperèm…


Be the first to rate this post

  • Currently 0/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Related posts

Comments

Robi tu ti scandalizzi ma io no.. detto questo da parte di armatore di Grand Soleil.. (ahahah che charme!) Wink

prima di tutto perché Del Pardo "non era più la stessa", avendo tenuto il nome del cantiere che ha prodotto la mia qualche decennio fà, ma ormai arrivata alla "terza generazione" proprietaria (insieme a Dufour dal 2005 facevano parte della holding International Sailing Boats, controllata dal fondo di private equity Rhone Capital)

secondariamente piuttosto, e qui casca l'asino, il vero cruccio che un'operazione come questa mi lascia non è legato al "cattivo nome" che Bavaria Yacht s'è guadagnato -anche immeritatamente, sai che sono molto critico verso i suoi detrattori!- negli anni quanto al fatto che si tratta di un cantiere a sua volta "salvato" appena un paio di anni fà da morte certa, per l'intervento di fondi di investimento statunitensi (Anchorage Advisor Llc e Oaktree Capital), ergo succede che quello che era un cantiere mezzo morto ieri ne rileva uno (anzi 2!) mezzo morto oggi, come dire perciò che se il primo aveva già tanti debiti ieri, figuriamoci adesso dopo questa operazione questa montagna di cambiali quanto sarà ancora cresciuta.....

davide   novembre 19. 2010 13:02

quando leggo "nuove sinergie" e quindi "importanti economie di scala" mi preoccupo ed anche parecchio...finalmente avremo oblò mondiali (uno per tutti e che fa acqua dopo tre mesi di mare), trasti della randa universali (fissati con poche viti di acciaio inox cinese), mobili galattici identici per tutti (che scricchiolano alla seconda onda consecutiva), pulpiti dell'altro mondo che basta tirare un pò per finirci davvero, attrezzature veliche che dopo dodici nodi di vento è meglio non cazzare troppo che si sentono rumori sinistri. mah, sono perplesso...o anche no.

aguaplano   novembre 19. 2010 17:52

salve io mi chiedo invece optera' come orlando per un concordato preventivo e l'affitto di ramo di azienda Insomma io che da anni aspetto giustizia con i miei 369mila euro spesi per una barca dufour che non ho mai avuto ho ancora speranze che qualcuno quando la legge si decidera' risponda di cio' o mi trovero' a inseguire una azienda vuota ,fantasma come dice l'articolo di vela e motore di agosto "lo strano caso della barca dufour fantasma" grazie e speriamo nella serieta' dei "tedeschi"

sergio picone   novembre 19. 2010 17:56

@Sergio: sono allibito da quanto ti è successo!
Ma come mai? Il cantiere Dufour era stato acquisito dal Del Pardo....

Roberto   novembre 25. 2010 17:29

Purtroppo e' tutto vero sono tre anni che protesto al salone di Genova e poi Parigi e poi Cannes dove sono stato anche malmenato vedi Video "vietato protestare a cannes di vela e motore" Oppure solovela di novembre o Odeon Tv in pratica tutti lo sanno ma nessuno fa' niente la dufour ha cercato di vendermi una barca usata e pericolosissima spacciandola per nuova e le mie contestazioni (ovvie) mi hanno "portato" a non avere nulla nemmeno quella usata e ho perso tutti i soldi Del pardo aveva troppi debiti per crearsi il mio problema e dufour pensava solo a come tacermi e non fare sapere nulla della mia storia ad altri consumatori nautici

sergio picone   novembre 25. 2010 18:03

la serieta' nella nautica e' ormai in via di estinzione e la dufour con i suoi dirigenti ne e' stata un esempio nella mia vicenda vedi vela e motore di agosto -ottobre 2010 solovela di novembre etc e il video dove pur di tacermi vengo malmenato come gia' a Parigi era avvenuto ad opera del direttore commerciale della dufour yachts a cannes vi invito a vedere il video di vela e motore (loro non sapevano di essere filmati) VIETATO PROTESTARE A CANNES" grazie i documenti sono anche sul mio F.B sergio picone dufour saro' lieto di fare accedere tutti e esiste un forum di questo solo argomento su amici della vela "dimenticanza genovese" In ogni caso consiglio ai consumatori di conoscere la mia storia per non ripetere i miei errori di troppa fiducia se il cantiere e' truffaldino si PAGA CARO!!

sergio picone   novembre 25. 2010 18:14

Add comment


 

[b][/b] - [i][/i] - [u][/u]- [quote][/quote]



Nota: Per problemi di Spam i commenti sono moderati, quindi non saranno immediatamente visibili.

Comments are moderated. Spammers will be censored!

Post in evidenza

Pannelli fotovoltaici flessibili

Recensione di leggerissimi pannelli flessibili in silicio policristallino ad alto rendimento. Kit completi di regolatore e accessori a prezzo scontato per i lettori del blog

blog.veleggiando.it
Il Generatore Eolico

Come scegliere un Generatore Eolico per la barca. Il confronto tra diversi modelli in commercio vede uscire vittorioso il Silentwind, che infatti era il più diffuso tra i partecipanti alla ARC 2015

blog.veleggiando.it
La regolazione delle vele

Un breve articolo in 2 puntate che spiega i concetti base della regolazione delle vele

blog.veleggiando.it
I consumi elettrici e le batterie

Conoscere i consumi elettrici a bordo è importante per calcolare l'autonomia delle batterie servizi. Ecco come fare

blog.veleggiando.it
Sali a bordo con me

Vuoi trascorrere un piacevole fine settimana a bordo di Aonami? Leggi qui le 'regole di ingaggio'

blog.veleggiando.it

Abbonamenti

Categorie

Translations

Parole chiave (Tags)