Cala Trabuccato: Maldive? No, Asinara

9 agosto 2010 - autore

Domenica 8 agosto 2010

Aonami a Cala Trabuccato - Asinara

L'isola dell'Asinara, fino a pochi anni fa assolutamente vietata al turismo e alle imbarcazioni in quanto sede di uno dei più rinomati carceri di sicurezza italiani, da poco tempo è stata aperta al turismo. Parco Marino dal 1997, sull'isola è possibile ormeggiare e passare la notte in alcune bellissime rade dotate di gavitelli, previa prenotazione telefonica all'ente gestore: Asinara Marina - www.asinaramarina.com - tel. 079512290

Nessun problema a trovare un gavitello libero anche chiamando il 6 agosto per il giorno successivo.

Cala Trabuccato - Asinara Noi abbiamo scelto Cala Trabuccato, su consiglio dell'amico Francesco. Un sito molto selvaggio, con solo 8 boe per altrettante barche a vela. Quando arriviamo, il 7 agosto alle 17.30 circa, la  rada non mi sembra un gran che, ma forse è solo per la preoccupazione dovuta all'imprevisto della cima nell'elica.

La mattina, quando ci svegliamo, le altre 7 barche sono già andate via, ed il sole ancora basso e l'assenza di vento, ci regalano uno spettacolo alquanto suggestivo. La baia è deserta e davvero fantastica. L'acqua turchese non ha nulla da invidiare ai mari tropicali.

La guarnizione fusa con la cima Prima di colazione mi ributto in acqua con maschera, pinne e muta (l'acqua è freddina) per cercare di finire il lavoro iniziato ieri in alto mare. E' rimasta ancora della cima ingrovigliata sull'asse dell'elica e devo cercare di rimuoverla. Dopo qualche tentativo riesco finalmente a rimuoverla completamente, ma insieme agli ultimi spezzoni di cima viene via anche un pezzo della guarnizione (credo in teflon) che scorre all'interno del cavalletto dell'asse: quello che fa da sostegno all'asse stesso subito a pruavia dell'elica. A prima vista comunque sembra che sia saltata via solo l'estremità che fuoriusciva leggermente dal foro del cavalletto, quindi tutto ok. Domani proverò il motore, per sentire se ci sono vibrazioni o altre irregolarità ed eventualmente lo farò controllare in cantiere a Stintino. Comunque, come si può notare nella foto, la cima in nylon si è letteralmente fusa nella guarnizione.

Aonami  all'Asinara Rimaniamo l'unica barca in rada fino alle 13 circa, poi purtroppo cominciano ad arrivare altre barche e alle 17 le otto boe sono tutte occupate.

Primo giorno di vero relax: il mare è calmissimo: sembra di essere su una enorme piscina. Finalmente si dorme tranquilli come se fossimo in porto!

Prezzo della boa: 3 euro a metro lineare.


Be the first to rate this post

  • Currently 0/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Related posts

Comments

Add comment


 

[b][/b] - [i][/i] - [u][/u]- [quote][/quote]



Nota: Per problemi di Spam i commenti sono moderati, quindi non saranno immediatamente visibili.

Comments are moderated. Spammers will be censored!

Post in evidenza

Pannelli fotovoltaici flessibili

Recensione di leggerissimi pannelli flessibili in silicio policristallino ad alto rendimento. Kit completi di regolatore e accessori a prezzo scontato per i lettori del blog

blog.veleggiando.it
Il Generatore Eolico

Come scegliere un Generatore Eolico per la barca. Il confronto tra diversi modelli in commercio vede uscire vittorioso il Silentwind, che infatti era il più diffuso tra i partecipanti alla ARC 2015

blog.veleggiando.it
La regolazione delle vele

Un breve articolo in 2 puntate che spiega i concetti base della regolazione delle vele

blog.veleggiando.it
I consumi elettrici e le batterie

Conoscere i consumi elettrici a bordo è importante per calcolare l'autonomia delle batterie servizi. Ecco come fare

blog.veleggiando.it
Sali a bordo con me

Vuoi trascorrere un piacevole fine settimana a bordo di Aonami? Leggi qui le 'regole di ingaggio'

blog.veleggiando.it

Abbonamenti

Categorie

Translations

Parole chiave (Tags)