Da Roccapina a Bonifacio

11 agosto 2008 - autore

Lunedì 11 agosto 2008

Lasciamo la baia di Roccapina verso le 15, un po' a malincuore, ma dobbiamo raggiungere i nostri amici di Gialideux. Loro figlio Tommy, infatti, ha contratto un'infezione forse a causa di una puntura d'insetto e stamattina si è svegliato con 38 di febbre. Sono quindi andati a Bonifacio a cercare un medico.

All'uscita della rada ci dirigiamo verso SE. La brezza forza 4 da W ci spinge al lasco a 5 nodi sul mare appena increspato. E' un bell'andare!

I nostri rapalà hanno percorso ormai 170 miglia senza svolgere la funzione per cui sono stati progettati: farsi mangiare dai pesci.

A poche miglia dalla partenza, la Tita mi dice: "Roby, ma vedo l'acqua più chiara lì avanti. Ci sono per caso delle secche?"

Delle secche??? Guardo subito davanti alla prua: la secca c'è, eccola lì a pochi metri. Qualche frazione di secondo per riflettere... Azz... LO SCOGLIO DI OLMETO!!!! Un'occhiata al cartografico... sì, è proprio lui! E dire che lo sapevo.

Stacco il pilota, non mi ricordo nemmeno di aver chiamato la strambata, fatto sta che mi ritrovo mure a sinistra, col fiocco a collo che urla "Cosa aspettate a mollare 'sta scotta?"

150 gradi a sinistra e per fortuna la secca è evitata. Mi tremano le mani, giuro. Do un bacio alla Tita che spesso è una vera rombiballe e si preoccupa sempre troppo, ma questa volta ha davvero salvato la barca.

E' incredibile: questo scoglio non è più grande di tre o quattro metri quadrati e tuttavia l'avremmo centrato in pieno. Appena posso pubblicherò la traccia del GPS per farvi vedere che ci sono arrivato davvero vicino.

Passata la tremarella la veleggiata prosegue piacevole e senza intoppi. Mi preparo ad un rinforzo del vento da W in prossimità delle Bocche di Bonifacio, causato dall'effetto Venturi. Invece con mia sorpresa avvicinandoci alle Bocche il vento cala, fino al punto che dobbiamo accendere il motore per percorrere le ultime 3 o 4 miglia.

All'entrata delle Bocche il vento non supera i 6-7 nodi e le uniche onde sono quelle alzate dai moltissimi motoscafi che sfrecciano ad alta velocità. Non mi era mai capitato di vedere questa zona così calma!

L'entrata a Bonifacio, invece, è sempre il solito caos. I barconi che portano i turisti sfrecciano a 15 nodi ed oltre, fregandosene delle barche in transito ed alzando onde che ci sballottano a destra e sinistra.

Troviamo posto in banchina senza problemi, visto che il tempo è buono e molte barche rimangono a dormire in rada. Oltretutto sono solo le 17. Prezzo per l'ormeggio: 29.90 euro.

 

Torna all'indice del viaggio 


Be the first to rate this post

  • Currently 0/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Related posts

Add comment


 

[b][/b] - [i][/i] - [u][/u]- [quote][/quote]



Nota: Per problemi di Spam i commenti sono moderati, quindi non saranno immediatamente visibili.

Comments are moderated. Spammers will be censored!

Post in evidenza

Pannelli fotovoltaici flessibili

Recensione di leggerissimi pannelli flessibili in silicio policristallino ad alto rendimento. Kit completi di regolatore e accessori a prezzo scontato per i lettori del blog

blog.veleggiando.it
Il Generatore Eolico

Come scegliere un Generatore Eolico per la barca. Il confronto tra diversi modelli in commercio vede uscire vittorioso il Silentwind, che infatti era il più diffuso tra i partecipanti alla ARC 2015

blog.veleggiando.it
La regolazione delle vele

Un breve articolo in 2 puntate che spiega i concetti base della regolazione delle vele

blog.veleggiando.it
I consumi elettrici e le batterie

Conoscere i consumi elettrici a bordo è importante per calcolare l'autonomia delle batterie servizi. Ecco come fare

blog.veleggiando.it
Sali a bordo con me

Vuoi trascorrere un piacevole fine settimana a bordo di Aonami? Leggi qui le 'regole di ingaggio'

blog.veleggiando.it

Abbonamenti

Categorie

Translations

Parole chiave (Tags)