Prodotti costosi ma di dubbia qualità

20 maggio 2014 - autore

Telecomando del salpancora ossidato

Domenica pomeriggio il salpancora si è bloccato, e naturalmente (per la nota legge di Murphy) l’ha fatto mentre salpavo l’àncora con 25 nodi di vento… E quando, se no?

Telecomando salpa ancora Dopo un breve check col tester ho scoperto che il problema, fortunatamente, era nel telecomando. L’ho aperto ed ho scoperto che i morsetti erano completamente ossidati!

Ma dico, da un prodotto tutto sommato a bassissima tecnologia che viene venduto a carissimo prezzo, ci si aspetterebbe per lo meno la massima qualità, giusto? Ed invece per risparmiare qualche centesimo di euro mettono morsetti di latta e viti di vile ferraccio invece di utilizzare INOX che dovrebbe essere obbligatorio in apparecchiature destinate all’uso marino.

Cintura di sicurezza con moschettone rotto Non ho parole, sono incazzatissimo. Anche perché, dopo aver salpato azionando il salpancora con un pezzo di filo elettrico (tanto far capire quanta tecnologia ci sia in un telecomando), dovendo bolinare contro 25 nodi di vento reale (che diventavano 30 di apparente) indosso giubbotto con cordone ombelicale fissato ad un golfare. Dopo pochi minuti scopro che la molla del moschettone SI E’ ROTTA, sottoponendomi ad una potenziale situazione di pericolo (pensavo di essere legato, ma invece non era vero).

Notare che la cintura è stata acquistata meno di un anno fa ed era la prima volta che veniva utilizzata. Utilizza moschettoni dotati di una chiusura di sicurezza per evitare gli sganci accidentali, ma poi sia la chiusura del moschettone, sia quella della sicura sono azionate dalla stessa molla, che quindi diventa l’anello debole della catena. Ma chi è quel genio che ha progettato questo accessorio???? (vedi foto)

Sfiga incredibile o prodotti di scarsa qualità? Lascio a voi la sentenza.


Be the first to rate this post

  • Currently 0/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Related posts

Comments

Pingback from ilmondodellavela.it

Prodotti costosi ma di dubbia qualità | Tutte Le Notizie Dal Mondo Della Vela

ilmondodellavela.it   maggio 20. 2014 23:54

Rivolgersi alla succursale di Lourdes

ADELIO   maggio 21. 2014 20:01

La scatola era già rotta o si è rotta per aprirla?
Il moschettone con stacco rapido di sicurezza non mi ha mai convinto
ci sono i vecchi bravi moschettoni che fanno benissimo il loro dovere senza andare a cercare cose astruse.
Il comando del salpaancore costa una cinquantina di euri
se fatta bene ne costa due di più,
solo un testa di cavolo la fa economica
e di teste di cavolo ce ne sono un'infinità.

paolo   maggio 21. 2014 22:49

Hai proprio ragione ad arrabbiarti! Però scrivi anche il nome delle aziende che fanno queste schifezze...

nicola   maggio 22. 2014 07:59

Ciao Roberto.
Si sa che molti prodotti con il "prefisso" nautico aumentano magicamente di prezzo, come se bastasse quello a rendeli marini.
Quoto Nicola. Scrivi i nomi delle aziende, sputtanarli è cosa buona e giusta. Laughing

Mauro   giugno 1. 2014 09:35

capisco le tue frustrazioni (le condivido piu spesso di quanto pensi) piccoli "accorgimenti" : l'inox non è un buon conduttore di eletricità e scalda avolte anche con consumi ridotti... (non usare mai rondelle e dadi inox sui morsetti della bateria per esempio)... nella foto hai le conessioni senza apositi capicorda (racomando saldati a stagno anziche crimpati inquanto 90% sono di pessima qualità e le crimpature non raggiungono la "saldatura" a freddo- pensa alle sartie impiombate...) poi nulla è eterno solo che nella nautica...
Un'altra precisazione: la legge italiana non comprende regole specifiche per la realisazione dei impianti elettrici a bordo delle imbarcazioni (certi casi adirittura navi) come per l'elettrauto, impianti elettrici residenziali ecc... mi sono accorto da pocco...
uscirebbero due bei articoli da queste due "cosettine" Smile

Aurel Bratu   giugno 23. 2014 17:22

Add comment


 

[b][/b] - [i][/i] - [u][/u]- [quote][/quote]



Nota: Per problemi di Spam i commenti sono moderati, quindi non saranno immediatamente visibili.

Comments are moderated. Spammers will be censored!

Post in evidenza

Pannelli fotovoltaici flessibili

Recensione di leggerissimi pannelli flessibili in silicio policristallino ad alto rendimento. Kit completi di regolatore e accessori a prezzo scontato per i lettori del blog

blog.veleggiando.it
Il Generatore Eolico

Come scegliere un Generatore Eolico per la barca. Il confronto tra diversi modelli in commercio vede uscire vittorioso il Silentwind, che infatti era il più diffuso tra i partecipanti alla ARC 2015

blog.veleggiando.it
La regolazione delle vele

Un breve articolo in 2 puntate che spiega i concetti base della regolazione delle vele

blog.veleggiando.it
I consumi elettrici e le batterie

Conoscere i consumi elettrici a bordo è importante per calcolare l'autonomia delle batterie servizi. Ecco come fare

blog.veleggiando.it
Sali a bordo con me

Vuoi trascorrere un piacevole fine settimana a bordo di Aonami? Leggi qui le 'regole di ingaggio'

blog.veleggiando.it

Abbonamenti

Categorie

Translations

Parole chiave (Tags)