Qualche problemino a bordo

5 dicembre 2015 - autore
Pulizia della sentina causa lattine corrose

From Y2K - day 13 - messaggio ricevuto il 05-12-2015 alle 14.50 ora italiana

Qualche problemino a bordo

La giornata di ieri è da annotare come la giornata delle sfighe e dei misteri.
Ne abbiamo messe in fila due o tre, che ci hanno dato da lavorare tenendoci occupati tutto il giorno.
Dunque, iniziamo la giornata con Max che mi dice che durante la notte ha sentito andare per qualche istante la pompa di sentina. Boh, strano...
Alza il pagliolo ed in effetti c'è un pochino di acqua, ma attribuiamo il fatto ad un tubo che era scoppiato quando eravamo in porto a Las Palmas.
Stranamente, però, notiamo dell'acqua anche sul fondo di un gavoncino che contiene l'inverter ed altri impianti elettrici, e questo ci piace un po' meno. Assaggiamo e scopriamo che è acqua salata! Bah, sarà sempre il residuo di quell'acqua del tubo scoppiato che sta vagando per le sentine.
OK, quindi si decide di fare un po' di acqua col dissalatore. Accendiamo, però con il rollio della barca la pompa prende aria dalla presa a mare che a tratti esce fuori dall'acqua e quindi si ferma.
Il Max effettua lo spurgo e si ripete l'operazione, ma questa volta le pompe non vogliono saperne di ripartire. Cerchiamo di capire il motivo, verifichiamo col tester se arriva tensione alle pompe... Si, arriva, ma allora? Dopo un po' capiamo che la colpa è del pressostato che si è rotto. Lo bypassiamo cortocircuitando i due fili e facciamo ripartire il tutto. Ora le pompe funzionano, ma ci accorgiamo che dal pressostato zampilla acqua! Cavolo, si era corroso a tal punto da rompersi.
In un certo senso siamo contenti, in quanto troviamo la possibile causa dell'acqua in sentina.
Togliamo il pressostato dal tubo ed eliminiamo la perdita, però il dissalatore ha sempre lo stesso problema che con lo sbandamento incamera aria e quindi non riusciamo a dissalare. Lo faremo la prima volta che ci capiterà di fare un bordo mure a dritta.
Nel frattempo il gavoncino dell'elettricità continua a fare acqua. Apriamo il pagliolo dove abbiamo stivato le lattine delle bibite e sentiamo un inconfondibile odore di birra! Allora guardiamo attentamente e notiamo una cosa incredibile: tutte le lattine che erano a contatto con il fondo della sentina si erano corrose alla base ed avevano perso il contenuto.
Ventiquattro lattine di birra e non so quante di acqua tonica buttate a mare! Mi veniva da piangere.
Il motivo di questa corrosione non è noto, ovviamente. Abbiamo fatto mille ipotesi, ma nessuna verosimile: un vero mistero.
Quindi, probabilmente il liquido che sta andando in giro per le sentine non è solo acqua, ma anche birra e tonica. Di birre ne sono rimaste davvero poche; un po' più acqua tonica... Meno male che il gin è nelle bottiglie di vetro, altrimenti addio gin tonic.
L'altro problema di ieri è stato il malfunzionamento dell'idrogeneratore, che ad un certo punto si è messo a fare uno strano rumore e a vibrare. Non ci siamo fidati a farlo andare in quelle condizioni e così è stato tolto. Peccato, perché tra le varie fonti di energia rinnovabile a bordo, quello era il più efficiente.
Se uniamo tutte queste sfighe al fatto che da un paio di giorni la superficie del mare è piena di alghe che rendono di fatto impossibile pescare alla traina, voi capite bene che c'è un motivo valido per incazzarsi, no?
Anche perché domani l'ultimo filetto di lampuga finirà cucinato ai ferri, e poi come faremo?
Va beh, adesso vi saluto perché come al solito sto scrivendo durante il mio turno di guardia, e questa sera sono molto preso perché stiamo facendo zigzag tra i groppi temporaleschi.
Prima di lasciarvi, però, vi devo dare un'ultima notizia importante:
Proprio in questo momento vedo che mancano solo mille miglia all'arrivo. Da adesso si conta a tre cifre. Metto una bottiglia di champagne in frigo, perché domani si dovrà festeggiare Wink
Alla prossima.


(nota di Vittorio) :

Il vice-skipper si è dimenticato di mandarci le coordinate!!! Troppo triste per tutte le lattine perse!!


Currently rated 5.0/5  (1 votanti)

  • Currently 5/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Related posts

Add comment


 

[b][/b] - [i][/i] - [u][/u]- [quote][/quote]



Nota: Per problemi di Spam i commenti sono moderati, quindi non saranno immediatamente visibili.

Comments are moderated. Spammers will be censored!

Post in evidenza

Pannelli fotovoltaici flessibili

Recensione di leggerissimi pannelli flessibili in silicio policristallino ad alto rendimento. Kit completi di regolatore e accessori a prezzo scontato per i lettori del blog

blog.veleggiando.it
Il Generatore Eolico

Come scegliere un Generatore Eolico per la barca. Il confronto tra diversi modelli in commercio vede uscire vittorioso il Silentwind, che infatti era il più diffuso tra i partecipanti alla ARC 2015

blog.veleggiando.it
La regolazione delle vele

Un breve articolo in 2 puntate che spiega i concetti base della regolazione delle vele

blog.veleggiando.it
I consumi elettrici e le batterie

Conoscere i consumi elettrici a bordo è importante per calcolare l'autonomia delle batterie servizi. Ecco come fare

blog.veleggiando.it
Sali a bordo con me

Vuoi trascorrere un piacevole fine settimana a bordo di Aonami? Leggi qui le 'regole di ingaggio'

blog.veleggiando.it

Abbonamenti

Categorie

Translations

Parole chiave (Tags)